Nelle notifiche telematiche effettuate a mezzo di posta elettronica certificata, su richiesta del cancelliere dell’ufficio giudiziario (nel caso di specie, ai sensi dell’art. 15, comma 3, l. fall.), la ricevuta di avvenuta consegna (RAC) – emessa dal sistema informatico del gestore del servizio – costituisce prova dell’avvenuto recapito del messaggio nella casella PEC del destinatario. Per la contestazione di tale prova non è necessario proporre la querela di falso [].

Print Friendly, PDF & Email
condividi:
  • gplus
  • pinterest